logo

Thegg può essere definito come una perfetta combinazione di tecnica, esperienza e competenza che contribuiscono al raggiungimento di un unico obiettivo finale: il progetto ideale per il cliente.

+ 01145928421 info@thegg.it
Sette designer internazionali nella storica Città dei Sassi per rilanciare la manifattura del settore arredo: Design-Apart, Sviluppo Basilicata e il Distretto del Mobile Imbottito di Matera insieme per uno dei primi progetti di valorizzazione e internazionalizzazione del comparto del mobile lucano della neoeletta Capitale Europea della Cultura 2019.

 

Il Progetto

CasaMatera è un progetto della CCIAA di Matera, Distretto del Mobile Imbottito di Matera , Design-Apart e Sviluppo Basilicata realizzato grazie al contributo della Regione Basilicata, del Ministero dello Sviluppo Economico e del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale che hanno finanziato l’iniziativa.
Il progetto partito nell’Ottobre 2014 si pone l’obiettivo di valorizzare la manifattura del territorio Lucano e svilupparne le potenzialità, mettendo in contatto alcune selezionate piccole e medie imprese artigianali locali con il mondo del design internazionale, il tutto nello scenario unico di Matera, la Citta dei Sassi, ricco di cultura, bellezza e tradizione.

Design-Apart è stata coinvolta da Sviluppo Basilicata, Distretto del Mobile Imbottito di Matera e Unioncamere Basilicata, attraverso il supporto della Regione Basilicata, per dare un contributo innovativo al processo di internazionalizzazione che il Distretto del Mobile Imbottito di Matera ha intrapreso da qualche tempo. Sette designer internazionali sono stati selezionati e invitati a partecipare ad un workshop a Matera nel Settembre 2014, con l’obiettivo di esplorare la città e l’artigianato locale e riflettere sul modo di comunicare la Città dei Sassi da un punto di vista totalmente nuovo e che passasse attraverso la progettazione e la realizzazione di una serie di prodotti d’arredo.

Visitando la storica e suggestiva Città dei Sassi e i laboratori artigianali materani, i designer e gli imprenditori selezionati del Distretto sono entrati in sintonia e hanno instaurato fin da subito un dialogo: è nata così, in maniera del tutto naturale, una rete, un team di lavoro in cui designer e artigiani si raccontano e condividono le loro esperienze e i loro know-how.

La diretta conseguenza di questo approccio “collettivo” al progetto è stato lo sviluppo da parte dei designer di un concept unico ma allo stesso tempo non vincolante che racchiudesse l’essenza di Matera e permettesse a ciascuno di trasmettere il proprio pensiero e le sensazioni provate in quella Città straordinaria. Queste riflessioni hanno portato alla creazione di una serie di oggetti legati alla vita domestica, ispirati alla storia e alle peculiarità di Matera e piena espressione delle potenzialità dell’artigianato locale: un’autentica collezione, unita dal concept CasaMatera.

La Collezione CASAMATERA

Collection

Agra Mater Pantry System – Spalvieri Del Ciotto

Questo progetto è il risultato di uno studio sulle caratteristiche antropologiche e morfologiche di Matera. Spalvieri Del Ciotto hanno realizzato un oggetto che rappresenta la città nelle sue molteplici sfaccettature: radicale, pura e naturale. Non hanno trascurato le abitudini dei suoi abitanti, che vivono la quotidianità attraverso la condivisione degli spazi, l’ambiente interno ed esterno si fondono come a formare un’unica grande abitazione. Hanno progettato un sistema di scaffali realizzato con i materiali tipici della tradizione locale: ferro, legno di ulivo e terracotta. Gli scaffali possono essere posizionati sia all’interno, ad esempio in cucina come dispensa, che all’esterno come serra/fioriera. Il sistema è personalizzabile, il modulo base formato da due fianchi e i ripiani può  essere ripetuto all’infinito. I ripiani a loro volta possono essere arricchiti con diversi tipi di contenitori: vasi, scatole e anche un frigorifero naturale che sfrutta le proprietà rinfrescanti della terracotta.

PUNTO Collection – Katerina Kopytina

Punto è una destinazione, una macchia luminosa su una mappa. La Collezione è basata sulle impressioni di Matera, sul suo passato e sul suo futuro. Ispirata dalla superficie rocciosa dei “sassi” di Matera, la designer ha deciso di progettare una serie di mobili per esterni, tutti con 3 gambe, per rilassarsi e prendere un caffè senza barcollare per via dei dislivelli della città. Per rendere le sedute morbide ma pratiche allo stesso tempo, ha usato una nuova tecnologia in cui i cuscini in gomma piuma sono rivestiti da una membrana particolare: con questo sistema il materiale è protetto dagli agenti esterni e mantiene comunque la sua forma e la sua morbidezza.  

Cave Kitchen – John Pepe  

Uno dei più interessanti contrasti che i designer hanno trovato a Matera è tra l’esterno e l’interno delle abitazioni. Si sono trovati in ambienti dalle forme morbide e tondeggianti all’interno e hanno deciso di lavorare su quest’idea. La cucina presenta una superficie esterna di acciaio che rappresenta le pareti rocciose di Matera ed è completamente aperta sulla parte frontale per permettere di vedere il suo interno. L’idea della cava è resa grazie al rivestimento interno del mobile realizzato in rame, prezioso e brillante.

Zig Zag Tables – John Pepe  

Matera è una città di transizioni: dalla nuova Matera alla Matera antica, dall’interno all’esterno e, ovviamente, dalla roccia alla città. I designer hanno sintetizzato questa transizione tra la roccia pura e i blocchi squadrati di pietra in una forma a Zig Zag che si evolve fino a diventare una linea diritta.

Chaise Longue – John Pepe  

La Chaise Longue rappresenta il contrasto estremo che i designer hanno sperimentato a Matera, in questo caso dalla confusione e il caos all’ordine e la pulizia. La chaise longue è nata da un groviglio di grandi cuscini che forniscono supporto e comodità. Da una forma grande e voluttuosa a una asciutta e leggera.

Naked Bench – John Pepe

Con la loro Naked Bench, i designer vogliono comunicare l’idea del “contrasto” con un prodotto semplice, lavorando con forme e materiali. Hanno deciso di cancellare una parte della panca per rendere visibile il suo scheletro, la sua struttura. Il risultato mette perfettamente due parti a confronto: la metà soffice con quella più asciutta e solida.

Sassi Sofa – Gio Tirotto

Sassi Sofa nasce dalla reinterpretazione dello skyline dei Sassi di Matera. Il gioco tra vuoti e pieni delle finestre del paesaggio Lucano è evocato dai chiari/scuri delle diverse profondità di tirata dei bottoni. La forma massiccia ma ergonomicamente studiata ci sostiene in una seduta rilassante e confortevole.

Terracotta Collection – Gio Tirotto

Camminando tra i Sassi si incontrano soluzioni tecniche tradizionali dell’abitare che possono essere facilmente assimilate a veri e propri progetti di prodotto. Una delle più peculiari è la forma delle gronde delle case. Da qui si ispira la Collezione Terracotta, che oltre a richiamare questi dettagli racconta un mondo di grotte, spazi nascosti e materiali primitivi.

Pongo – Gio Tirotto

Matera, città dalla matrice organica, risulta ad oggi uno dei borghi meglio conservati. Il progetto prende le mosse da questo potenziale scardinamento del binomio solidità/fragilità. Pongo scherza con la modernità, non usa la tecnologia per sostenere il peso, ma al contrario usa la tecnologia per esaltare la tenuta a compressione di forme organiche apparentemente sul punto di collassare, giustapponendo forme rigide a morbide.  

Padded Wood Collection– Gio Tirotto

Il progetto trae origine da una sorprendente innovazione tecnologica dal saper fare artigiano di Vito Gurrado: imbottire il legno.  

Il corpo della persona seduta scava il suo spazio trovandosi tra l’imbottitura del tavolo e della sedia. Questo è quello che accade nelle case di Matera, dove il corpo degli abitanti si insinua tra soffitti e pavimenti scavati nella terra.